Crimea: regime senza visti per stranieri

In Crimea stanno per approvare regime senza visti per stranieri che vogliono visitare la penisola per le ragioni curative, in particolare, nei sanatori o nelle città balneari.

Ne comunica l’edizione “Kommersant”  con il riferimento al consigliere del capo della Crimea ex ministro del turismo e delle città balneari Sergey STRELBIZKIJ.

Si è previsto che i cittadini stranieri possano passare il periodo entro 30 giorni al territorio della Russia senza fare i visti. E dopo, se sia necessario continuare la cura, ricevere un visto “medico” usando uno schema facile.

Questa mantenga il settore e cancelli il regime delle sanzioni.

Dell’idea delle autorità della Repubblica la quale prevede di introdurre un regime speciale per i pazienti stranieri il consigliere del capo della Crimea Sergey STRELBIZKIJ ha raccontato al forum federale russo “Zdravniza” a Kislovodsk.

“Nel mondo esiste un’industria del turismo curativo, e i paesi sviluppati cercano di facilitare in ogni modo l’arrivo di tali ospiti. Questo aumenta il loro bilancio nel modo significativo. E mi dispiace che il nostro paese non sia tra i migliori in questa sfera. Ci sembra che esattamente adesso sia il momento giusto per rivolgerci attenzione e fare tutto il possibile perché cittadini degli altri paesi arrivano da noi per ragioni curative.”

STRELBIZKIJ considera che 30 giorni sono abbastanza per compiere, per esempio, un corso salutare presso i sanatori della penisola. Se sia necessaria una cura più duratura i cittadini potranno fare un visto “curativo”.

Fonte

Leave a Reply