A Sebastopoli e in Crimea sono passate la parata militare e la marcia del Reggimento Immortale 

A Sebastopoli, nonostante la pioggia e il vento, ha avuto luogo una grande parata di suddivisioni militari, tecnica militare, veterani della guerra, dedicata al 73 anniversario della Vittoria del popolo sovietico sopra nazisti-invasori.
A causa degli eventi in città c’è un sacco di turisti e non c’è da meravigliarsi – la marcia nella città-eroe di Sebastopoli, base della flotta del Mar Nero della Russia, sia un evento che sarà ricordato a lungo. La marcia della tecnica militare è stata aperta dal carro armato leggendario della Vittoria – T-34. L’equipaggio del carro armato ha salutato i cittadini di Sebastopoli, conducendo dietro di se la tecnica militare moderna, che è usata adesso dalle unità militari crimeane del ministero della difesa della Russia.Lungo la via Lenin sono passati carri armati T-72B3, il complesso missilistico costiero «il Bastione», i complessi di ricognizione militare aerea e di superficie «Monolite» e «Minerale», il sistema missilistico-antiaereo «Corazza», obici trainati «Msta-B» e «D-30», corrieri corazzati BTR-82A e BTR-80, macchine da guerra con sistema reattivo del lanciarazzi multiplo «Grad-M», automobili KAMAZ-63968 «Taifun», veicoli corazzati «Lynx» e «Tigre». La parata è stata coronata dalle grandi macchine – sistema missilistico antiaerea S-400 «Triumph».

Gli spettatori innumerevoli della marcia gridavano «Evviva» e salutavano militari.

I militari delle guarnigioni di Sebastopli hanno passato solennemente per la città insieme ai rappresentanti di Rosgvardia, Ministero dell’Emergenza, armata dei giovani, i partecipanti del turno militare nel campo internazionale «Artek», i veterani della Grande guerra Patriottica, i bambini della guerra, i membri delle organizzazioni di veterani, i vestiti di cui sono costellati di ordini e medaglie.
Completava la parata il grande corteo del Reggimento Immortale – un migliaio di cittadini hanno marciato per le vie del centro della città con i ritratti dei loro parenti i quali hanno partecipato alla lotta contro i nazisti. Tra i partecipanti del Reggimento Immortale c’era un enorme quantità di bambini vestiti nella forma degli anni ‘ 40. I bambini regalavano i fiori ai veterani, e i partecipanti del corteo sorridevano tra le lacrime – questa è la caratteristica principale delle celebrazioni del 9 maggio, giorno della Vittoria in Russia.

Proprio così e cantato nella famosa canzone: «Giorno della vittoria è na festa con le lacrime agli occhi, con la canizie sulle tempie…»

Dopo la marcia sono iniziate le passeggiate popolari, suonava la musica, le cucine campestri davano a tutti da mangiare il cibo dei soldati, funzionavano le foto zone, sullo sfondo dei quali è stato possibile di fare una foto per ricordo nei vestiti militari.

Riassumendo, si può concludere con certezza che la festa della Vittoria in Russia ha avuto luogo, l’organizzazione è stata professionale, e la gente era in umore festivo il quale non poteva sfatare neanche un acquazzone.

Mokey Rusinov, Anna Yurkina
specialmente per “Crimea insider”

Leave a Reply