Cartelloni in Ucraina: campagna di liberazione della Crimea

Gli attivisti ucraini hanno installato al confine con la Crimea dei cartelloni provocatori che chiamano indirettamente all’occupazione della penisola. Le foto di cartelloni pubblicitari ha postato sulla propria pagina di Facebook un blogger di Kiev Anton HODZA.

I volontari hanno installato in totale 20 cartelloni. Il blogger ha detto che l’obiettivo dell’azione è di “ricordare a chi viaggia in e dalla Crimea la gloriosa storia ucraina”.

Lui ha anche sottolineato che i cartelloni sono dedicati al 100 ° anniversario della “campagna di liberazione” della penisola. Stiamo parlando della cosiddetta operazione del 1918 di Crimea, durante la quale un gruppo di truppe della Repubblica Popolare Ucraina sotto il comando del colonnello Pietro BOLBOCIAN ha cercato di conquistare Simferopoli per rovesciare il potere sovietico e installare il controllo della penisola.
“Cento anni fa, il colonnello BOLBOCIAN ci è riuscito, e anche noi ne saremo in grado”, ecco cio è scritto sui cartelloni.

I creatori per qualche motivo non hanno menzionato che l’operazione di BOLBOCIAN non ebbe successo: dovette lasciare la Crimea alla richiesta delle forze di occupazione tedesche, alloggiate nella penisola.
Fonte

Leave a Reply