Togliere gli “occhiali in giallo-blu da sole”: Poroshenko ha indicato il numero di residenti russi in Crimea

Il vice capo del comitato della Duma di Stato della Federazione Russa per gli affari delle nazionalità Ruslan BALBEK è pronto ad inviare al presidente dell’Ucraina Pietro POROSHENKO i dati dell’ultimo censimento della popolazione in Crimea, per stroncare qualsiasi tentativo di una grande falsificazione storica. L’ha dichiarato a RIA Novosti.

In precedenza POROSHENKO nel suo ultimo post sulla situazione in Crimea, non ha menzionato che nella penisola vivono i russi. POROSHENKO ha scritto sulla sua pagina in Facebook che “oggi la situazione in Crimea è il dolore, non solo del popolo ucraino, turco-tartaro e di altre nazioni che vivono nella penisola”. “POROSHENKO guarda alla penisola solo attraverso gli occhiali in “giallo-blu”, a quanto pare, anche senza sapere, quanti popoli vivono in Crimea. Russi, italiani, greci, tedeschi, ebrei, crimciachi, caraimi e molti altri non sono inclusi volutamente nel video di tale ottica. Siamo pronti ad inviare al presidente dell’Ucraina un pacco prezioso dei dati dell’ultimo censimento della popolazione in Crimea, per stroncare la speculazione sul tema nazionale e i tentativi delle autorità ucraine della grande falsificazione storica”, — ha detto BALBEK a RIA Novosti.

Secondo lui, anche il censimento della popolazione in Crimea, che si è svolta nei tempi Ucraina, ha indicato che nella penisola ci sono circa 70% di russi. L’ultimo censimento della popolazione in Crimea ha avuto luogo dal 14 al 25 ottobre del 2014. Secondo i suoi dati, nella Repubblica vivono 1 milione 889 migliaia di persone, a Sebastopoli — 395 mila persone. Il più grande gruppo nazionale della popolazione residente sul territorio della penisola di Crimea sono i russi — 1,49 milioni di persone o 68% dei cittadini che hanno indicato la loro nazionalità. Al secondo posto ci sono gli ucraini — 344,5 migliaia di persone (15,7%), al terzo – i tartari di Crimea — 277,3 (12,6%). Solo in Crimea vivono 175 nazionalità.

 Fonte

Leave a Reply