Piroscafo tedesco affondarto è stato identificato in Crimea

Gli archeologi del Centro di ricerca subacquea del Mar Nero hanno identificato il piroscafo tedesco da carico Birgit, che fu affondato dall’aeronautica sovietica nel 1943 vicino alle rive di Eupatoria.

È stato scoperto due anni fa e non è stato investigato in precedenza. Durante la spedizione, la quale si è svolta alla fine del 2017, gli archeologi crimeani sono riusciti a identificare e stabilire che era davvero il piroscafo Birgit.

Come TASS ha riferito il vice capo della crimeano SBD « Centro di ricerca subacquea del Mar Nero» Victor VAKHONEEV, il piroscafo si trova alla profondità di oltre 20 metri. Egli è stato gravemente danneggiato, la parte centrale praticamente non c’era. Ben conservati sono il naso e la poppa. Alla prua c’è un’installazione antiaerea accoppiata che è in buone condizioni.

Dal bordo della nave, secondo VAKHONEEV, è stato sollevato il vasellame in acciaio inox con i marchi tedeschi e la datazione di 1941-1942 anni.

Il piroscafo Birgit originariamente apparteneva a Danimarca, dopo la cattura di questo paese dai nazisti è entrato a far parte della marina militare della Germania ed è stato utilizzato come nave da trasporto. Era la parte del convoglio, che, fu accompagnato da due cannoniere e quattro veloci barconi. Il convoglio è stato attaccato nel giugno del 1943dagli aerei sovietici.

Fonte

Leave a Reply